• IL CASO

    W Perón e il Papa: in Vaticano la Messa è comizio

    Non solo la comunione sacrilega. La Messa per il presidente argentino Fernandez nelle grotte vaticane è stato un concentrato di slogan ideologici che delineano una deriva inquietante: la Messa ha perso Dio per farsi rivendicazione politica. Nell'omelia del vescovo Sorondo, Perón viene "santificato" e accostato a Papa Bergoglio mentre sull'altare compare la foto di un prete montonero. Ma c'è un vescovo che si ribella a questo sacrilegio sotto gli occhi di San Pietro. 

    • IL PAPA "LICENZIA" DON GEORG

    "Non tornare più". E Gänswein viene messo alla porta

    Papa Bergoglio ha messo in congedo illimitato il Prefetto della Casa Pontificia e segretario di Benedetto XVI, l’arcivescovo Georg Gänswein. Il Vaticano parla di normale avvicendamento. Ma secondo quanto ricostruisce la Nuova BQ Francesco lo avrebbe letteralmente messo alla porta: “Non ti voglio più vedere”. Le ragioni di uno strappo annunciato: tra coabitazioni difficili fino allo scomodo ruolo di mediatore nell'affaire del libro scritto da Benedetto XVI e Sarah. 
    - E I TEDESCHI VOGLIONO UN MAGISTERO AD HOC di Luisella Scrosati

    • IL DISSENSO CRESCENTE

    Sinodo tedesco: «Interpretiamo liberamente il Magistero»

    Democratica, femminilizzata, guidata dai laici, mira a sganciarsi dall'insegnamento cattolico e ad approvare il sacerdozio femminile. Così la Chiesa tedesca è solo formalmente soggetta al papato. Ma aumentano i vescovi che denunciano la deriva contraria alla fede, dovuta alla perdita di un rapporto reale con Cristo, e l'eresia alimentata dal silenzio di Roma.

    • COMUNICATO E REPLICA

    Da Loreto una rettifica che conferma

    La Delegazione pontificia per la Santa Casa di Loreto ci invia un minaccioso comunicato di rettifica riguardante l'articolo sulla Cappella Musicale del santuario. Ma in realtà conferma quanto abbiamo scritto.

    • CHIESA TEDESCA

    Müller: Sinodo come la fine della Repubblica di Weimar

    "In un procedimento suicida, la maggioranza ha deciso che le sue decisioni sono valide anche se contraddicono la dottrina cattolica", dice del sinodo tedesco il cardinal Müller, già prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede. Anche Hitler, nel 1933, aveva trovato l'escamotage per scavalcare la Costituzione.

    • MUSICA

    Addio alla Schola di Loreto. Per ideologia e tirchieria

    O gratis o niente: dopo 500 anni la Schola Cantorum della Santa Casa di Loreto viene licenziata. Il vescovo Dal Cin avrebbe addotto problematiche economiche, ma i cantori ricevevano soltanto un rimborso spese di appena 150 euro al mese. Dietro il licenziamento anche l'allontanamento dello storico maestro perché la presenza della Schola non consentirebbe all'assemblea di cantare. Falsità e motivazioni ideologiche, cui faranno seguito ora nuovi cori melensi e decadenti. Tradendo il Concilio che raccomandava proprio di promuovere le scholae cantorum.
    - DA LORETO UNA RETTIFICA CHE CONFERMA

    • PARLA IL VESCOVO AGUER

    "Viri probati? Una grave spaccatura nella Chiesa"

    Viri probati e diaconesse? "Il Sinodo è stato sconcertante, frutto dell'ideologia progressista nella Chiesa". Scisma tedesco? "Roma intervenga prima che sia tardi, stanno portando avanti proposte scandalose". Abusi del clero? "Nelle diocesi ci sono vere e proprie lobby di preti gay". La Pachamama? "Un papa come Leone Magno non avrebbe mai permesso una simile aberrazione". C'è un vescovo che parla a tutto campo e senza peli sulla lingua dei fattori di crisi che attanagliano la Chiesa. È Hector Aguer, arcivescovo argentino che in questa intervista alla Nuova BQ denuncia tutti i frutti dell'iperprogressismo postconcliare. 

    English Español
    • FERNANDEZ IN VATICANO

    Comunione e aborto: assist papale al peronista abortista

    Il Papa e il presidente Fernandez hanno parlato cordialmente di tutto, tranne che di aborto, che lui sta introducendo in Argentina. Santa Sede costretta alla marcia indietro: "Però ne ha parlato col segretario di Stato". L'aborto derubricato a tema secondario. E per il peronista convivente arriva anche la Comunione. 

    • “NUOVA CHIESA”

    Sinodo tedesco, fine primo atto. Ed è già una pena

    Ieri si è chiusa la prima delle quattro assemblee del “cammino sinodale” tedesco. Ingresso della Messa in “stile protestante”, donne a portare l’Evangeliario (compito del diacono), applausi sull’omosessualità: la linea Marx, maggioritaria, è già chiara. Bocciate le proposte di Woelki e dei pochi altri vescovi che cercano di resistere al tradimento di fede.

    • VENEZUELA

    Il cardinal Urosa: "Maduro deve dimettersi"

    Il governo di Maduro “illegittimo e fallito, che sta usurpando il potere, deve dimettersi”, dice chiaro e forte il cardinale Jorge Urosa Savino, arcivescovo emerito di Caracas, nel corso di un’intervista esclusiva alla Nuova Bussola Quotidiana. "Non è possibile che il governo italiano sostenga il governo di Maduro, che ha portato alla rovina il Venezuela"

    Español
    • LA SENTENZA

    Non coprì gli abusi: assolto il cardinale Barbarin

    La Corte d’Appello ha assolto Philippe Barbarin dall’accusa di aver coperto gli abusi dell’ex sacerdote Bernard Preynat, riconoscendo che l’arcivescovo di Lione agì correttamente. Gli avvocati delle parti civili annunciano ricorso. Ma, intanto, la sentenza riabilita la figura di un cardinale finito nel tritacarne mediatico per un eccesso di giustizialismo anticlericale

    • LA CONCEZIONE VERTICALE

    Dom Jean Claire, il canto gregoriano come via a Dio

    La perdita del “seggio d’onore” del canto gregoriano durante la Messa si è ripercossa sulla qualità del canto liturgico in generale. Perciò, figure come quelle di dom Claire, giovane impressionato dalla bellezza della liturgia della Chiesa e di cui oggi ricorre il centenario della nascita, servono a dimostrare che le cose grandi restano tali, magrado l'opera umana cerchi di distruggerle.