• LE ASSURDINTA' DEL GUINNESS

    Cosa si fa per un minuto di celebrità. Meglio la santità

    Nel Guinness World Records 2018 ci sono personaggi che si infliggono handicap al solo scopo di rimediare una comparsata per un quarto d'ora di celebrità: ciglia fino al mento e unghie lunghissime. Anche i santi hanno infranto record sovrumani, ma per una beatitudine eterna. 

    • L'ANALISI

    «Non fuggono da guerre, non devono arrivare in Libia»

    Le nuove minacce originate dall'affluisso massiccio di immigrati - violenze e occupazione di territori - esigono una lucida conoscenza del fenomeno per prendere decisoni umane ma determinate, prima che la situazione diventi fuori controllo. E guardando ai numeri, il primo dato è che non fuggono da guerre nei propri paesi. Certo fuggono poi da una Libia violenta, ma si dovrebbe disincentivare proprio il "passaggio" verso la Libia.

    • IL FATTO

    Paura Malaria, non c'entrano né clima né immigrati

    Il caso della bambina morta, dobbiamo ipotizzare la cosiddetta "Malaria da aeroporto": zanzare infette trasportate in casse o container provenienti da paesi epidemici che possono infettare persone di paesi non soggetti all'epidemia. In treanta anni in Europa ci sono cià stati un centinaio di casi.

    • CHI DIFENDE IL CANTANTE OSCENO

    Elite e giovani, gli improduttivi a cui piace Bello FiGo

    Dopo i casi di stupro dei migranti ci si indigna ancora di più per il fenomeno Bello FiGo, il rapper ghanese di no pago afito che parla senza pudore di rapporti sessuali con donne bianche. Ci si indigna, ma all'italiana, perché i soli che lo difendono sono le elite e i giovani: le uniche due categorie improduttive del Paese. 

    • IL FATTO

    Integrazione negata dal 'mito del buon migrante'

    La vicenda della famiglia marocchina da cui provengono due dei quattro presunti stupratori della turista polacca è emblematica della situazione surreale in cui ci troviamo, e dell'incomprensione dell'abisso culturale che genera queste violenze. E il ministro Orlando insiste nel delirio dello ius soli. Intanto le stime parlano di un milione di migranti bloccati in Libia in condizioni disumane: sono la conseguenza di chi in questi anni ha incentivato le partenze con l'ideologia dell'accoglienza senza e senza ma.

    • COME FALSARE IL PASSATO

    La moda di censurare la storia che non piace

    Prima ancora della "guerra alle statue", gli Stati Uniti hanno cercato di impedire le rappresentazioni fiabesce o cinematografiche "politicamente scorrette". Lo stesso fa da anni l'Africa che vuole cancellare i libri con parole bandite dagli anticolonialisti. In Italia si cerca invece di eliminare le statue del fascismo, non importa se l'Unesco ha protetto parte della sua architettura.

    • GIORNATA DELLA BUSSOLA

    Per ricostruire l'umano La giornata della Bussola: 10 settembre

    "La battaglia del terzo millennio sarà intorno all'uomo e alla famiglia. Le forze del male, non potendo attaccare Dio stesso, vogliono distruggere il vertice della sua Creazione". Così disse San Giovanni Paolo II nel lontano 1997. Divorzio, aborto, eutanasia, teoria del gender, omosessualismo... La profezia, oggi, si sta pienamente avverando. In questa battaglia apocalittica, però, c'è chi resiste e rimane attaccato alla verità dell'uomo.Ecco la Giornata della Bussola: vi aspettiamo! INFO E PROGRAMMA

    • MIRACOLI PEDAGOCICI

    L'uragano e le Madonne rimaste intatte nella devastazione

    Durante l'ultimo uragano che ha colpito l'America, in mezzo alla devastazione spicca intatta la statua della Vergine Maria. Gli abitanti del luogo lo hanno visto come un segno di speranza della presenza di Dio. Ma sono tanti i casi in cui, in seguito a calamità terribili, sono rimaste intonse solo le statue sacre. Come a ricordare all'uomo moderno che tutto passa, che c'è solo una creatura non soggetta alla morte e un'unica cosa su cui vale la pena investire.

    • INTERVISTA

    Sbai: stupri, gli immigrati vanno ri-educati

    «Nei centri di accoglienza questi uomini, giovani e soli, sono abbandonati a loro stessi: o si buttano nell'estremismo religioso o vivono la logica del branco. È criminale lasciarli in queste condizioni. Anche i minori non accompagnati si radicalizzano. E i cattolici devono smettere di parlare solo di diritti degli immigrati: alla ragazza stuprata a Rimini nessuno ridarà la felicità perduta. Quante altre vittime ancora dobbiamo aspettare?». Parla Souad Sbai, giornalista e politica di origine marocchina. 

    • IL CASO

    Rimini e lo stupro dell'Italia

    Siamo ormai di fronte a una nuova realtà che vede le donne confinate in una specie di apartheid volontario se ci tengono alla sicurezza. Non si è dato valore alla diversità culturale di certi immigrati clandestini e si è data l'idea che basti mettere piede in Europa per avere quel che si vuole. E dopo anni di "rieducazione" non ci sono uomini disposti a proteggere e sacrificarsi per gli altri. Ci stupiamo se qualcuno fa di noi ciò che vuole?

     

     

    - UN ESERCITO DI UOMINI GIOVANI E SOLI,
    BOMBA DESTINATA A ESPLODERE, di Anna Bono

    • IL CASO

    Un esercito di uomini giovani e soli. Una bomba pronta a esplodere

    L'87% degli oltre 400mila immigrati arrivati negli ultimi due anni in Italia sono maschi tra i 18 e i 34 anni. Molti provenienti da paesi e culture dove le donne sono usate solo per la riproduzione sessuale. Davvero è così difficile capire che è solo questione di tempo perché il problema esploda in tutta la sua violenza?

    • IL CASO

    Sgomberi e scontri, il migrante non ha sempre ragione

    La vicenda dello sgombero di piazza Indipendenza a Roma ripropone l’indignazione di coloro per i quali l’immigrato ha sempre e comunque ragione e il poliziotto è cattivo per definizione. Ma la questione è ben più complessa e chiama in causa l'assenza della politica, una storia di occupazione lunga quattro anni e "gestita" dai centri sociali, l'emergenza abitativa a Roma che ha visto nel solo 2016 eseguite ben 3200 sentenze di sfratto.

Tweets