• IDEOLOGIE

    Corsi gender per giornalisti per scordare la natura umana

    A Milano e a Roma sono programmati corsi per la formazione professionale dei giornalisti sulla comunicazione e i temi della transessualità. La direzione è ovviamente a senso unico: far passare il concetto, tipico dell'ideologia gender, che la differenza fra maschile e femminile sia solo culturale.

    • SCUOLA

    Miur-genitori, si dialoga: “Sconfessare il gender”

    Il Ministro Fedeli riceve i rappresentanti delle associazioni pro family, che chiedono di sconfessare i progetti che utilizzano in modo ambiguo il termine genere o vogliono introdurre una visione antropologica che svaluta i dati bio-fisio-psicologici dell’identità sessuale.

    • SESSUALITA'

    Ideologia gender, l'abuso sui minori che nessuno denuncia

    Negli ambienti medici e psichiatrici è sempre più accettata come nuova norma la transizione da un sesso all'altro di minorenni. Si tratta di un abuso sui minori vero e proprio, paragonabile alla mutilazione genitale femminile, ma nessuno ne parla in questi termini. Un'analisi di Matthew Hanley su The Catholic Thing.

    • OGGI SI CHIUDE A ROMA

    Bus della libertà, missione compiuta: arriva la scorta

    Il passaggio del #BusdellaLibertà dimostra che in Italia serve la scorta per dire che “i bambini sono maschi, le bambine sono femmine” . Antagonisti in azione a Bologna e a Napoli ci si mette il sindaco. 

    • FRUTTI DEL RELATIVISMO

    Pedofilia sdoganata: "L'esito della liberazione sessuale"

    "Se il sesso non ha uno scopo, basta dire che il bambino è "libero" e il gioco è fatto". Don Di Noto svela la strategia delle lobby pedofile sostenute da circoli di potere, intellettuali e della moda: diffondono libri e immagini per normalizzare quello che invece dovrebbe essere denunciato come il più grande crimine umano. Segnalati casi di abuso anche su neonati. 

    • (MAL)EDUCAZIONE

    Gender nelle scuole, ecco il testo di legge

    Il Parlamento ci riprova: riparte il percorso parlamentare per il disegno di legge che introdurrebbe l'educazione gender nelle scuole. Eliminati alcuni dei punti più controversi, resta un'impostazione fortemente ideologica, voluta dalla sinistra parlamentare, contro la famiglia naturale.

    • CONTRO LA GENDERCRAZIA

    Il bus della libertà e l'uso dei "bimbi in transizione"

    Fa tappa a Firenze il #busdellalibertà che scardina i principi dell'ideologia gender. Proprio nei giorni in cui infuria la polemica per un convegno in Regione sui bambini in transizione, strumentalizzati per dimostrare un passaggio che non esiste in natura. 

    • IL CASO

    Pedofilia, parliamo almeno il linguaggio della Chiesa

    La pedofilia non è una malattia, ma un disordine. Dal punto di vista clinico sono pedofili i comportamenti sessuali che coinvolgono bambini prepuberi. Non è il caso del prete citato dal Papa. E qui la giurisprudenza estende o accorcia a piacimento l'età del consenso. 

    • LOTTA AL GENDER

    Arriva in Italia il bus della libertà che Soros detesta

    I bambini sono maschi, le bambine sono femmine. La natura non si sceglie. Stop gender nelle scuole”. È la scritta a lettere cubitali che campeggia sul Bus della Libertà di CitizenGo, che sabato sbarca anche in Italia per un tour in sette città. Nonostante l pesanti critiche di Soros.
    -IN SPAGNA E' A RISCHIO di Andrea Zambrano

    • SCUOLA

    La crisi della famiglia mina il futuro delle paritarie

    Il numero delle scuole paritarie è diminuito di 415 unità: colpa della crisi economica cui si è aggiunta la crisi demografica. Nonostante provvedimenti timidi, ma ancora insufficienti il calo è anche l’effetto di una accelerata disgregazione della famiglia: più convivenze, più separazioni e divorzi, sempre meno ragioni per fare fatica. 

    • DOV'E' L'AUTONOMIA?

    Mamma scuola senza bocciati e ora senza compiti

    Parte il progetto proposto dal Ministero dell’Istruzione che prevede la cosiddetta “cancellazione definitiva dei compiti a casa”. Nascerà una mamma scuola 24h. Da quest’anno poi, gli istituti sono obbligati a prevedere corsi per chi ha gravi insufficienze e far ripetere l'anno a uno studente sarà praticamente impossibile. In una scuola già così devastata da lassismo e assenteismo ogni mancanza dovrà essere recuperata nell'ottica dell'inclusione. Il solito centralismo che ammazza la vera autonomia.
    • LA VISIONE ANTIFAMILIARE DELLA ONG

    Salvate la famiglia (e le mense) da Save The Children

    Il marx-leninismo, sconfitto in sede politica, sopravvive nella mentalità comune. Save The Children adesso fa le pulci all'Italia perché non investe sulle mense scolastiche. E' chiaro quale pericoloso rudere sia la famiglia agli occhi degli esperti della Ong, che non disdegna l'aborto. Il bambino ideale che si delinea in questo quadro è un militante molto impegnato.