• La battaglia di Vincent

    Il calvario di Vincent Lambert inizia il 29 settembre 2008, a seguito di un incidente stradale. La prima decisione di interrompere l’alimentazione arriva nel 2013, con il solo accordo della moglie e tutti gli altri familiari - genitori compresi - all’oscuro. Da lì è stato un susseguirsi di ingiustizie e tentativi di eutanasia, con la complicità del governo e di giudici francesi, nonché della Corte europea dei diritti dell'uomo.

  • La Giornata della Dottrina sociale

    Gli interventi degli ospiti della II Giornata della Dottrina sociale che si è svolta a Milano il 6 aprile: Crepaldi, Grygiel, Scandroglio, Cecotti e Fontana

  • Gli "appunti" di Benedetto XVI

    Li ha chiamati “appunti” ma la riflessione scritta dal papa emerito Benedetto XVI, a partire dal tema degli abusi sessuali commessi dal clero, affronta i principali nodi della crisi della Chiesa, dal cedimento alla cultura sessantottina che ha fatto diffondere la pedofilia alla negazione degli assoluti morali da parte di molti teologi, fino a ciò che è il cuore del problema: l’allontanamento da Dio.

  • Il farmaco blocca-pubertà

    Come si è arrivati alla decisione di inserire la triptorelina - un farmaco che ha tra i suoi usi quello di bloccare la pubertà - tra i medicinali a totale carico del Servizio sanitario nazionale per “casi selezionati” di minori che soffrono della cosiddetta “disforia di genere”? Tutte le tappe di una deriva pericolosa, figlia dell’ideologia transessualista.

  • AUTORI DEL '900

    Viaggio nel pensiero e nelle opere di Buzzati, Calvino, D’Annunzio, Gozzano, Guareschi, Merini, Moravia, Negri, Pasolini, Pascoli, Saba, Svevo, Testori, Tomasi di Lampedusa, di premi Nobel come Deledda, Montale, Pirandello e Quasimodo, e di diversi altri autori italiani che hanno segnato il Novecento, per capire un secolo ricco di contraddizioni.  

  • DIVINA COMMEDIA / PARADISO

    Nell’incipit della terza cantica così scrive Dante: «La gloria di colui che tutto move/ per l’universo penetra, e risplende/ in una parte più e meno altrove./ Nel ciel che più de la sua luce prende/ fu’ io». La materia è, quindi, completamente diversa da quella dell’Inferno e da quella del Purgatorio. Ora il tema, culmine di tutta l’opera, è la gloria di Dio.

  • DIVINA COMMEDIA / PURGATORIO

    Nel Purgatorio dantesco si trovano talvolta anime che hanno commesso colpe anche più gravi rispetto ad altre che si trovano all’Inferno. Non è la gravità della colpa a stabilire la collocazione dell’anima. Solo il pentimento e la contrizione possono permettere all’uomo di ottenere la salvezza domandandola a Colui che solo può donarla.

  • DIVINA COMMEDIA / INFERNO

    Nel 1300, anno del Giubileo, all’età di 35 anni, Dante si trova a metà della sua vita. Tutte le gratificazioni non gli bastano, non lo rendono felice. Il Fiorentino entra in una crisi profonda, che simboleggerà con le tre fiere - la lonza (la lussuria), il leone (la superbia), la lupa (la cupidigia) - incontrate nella selva oscura, per l'inizio di un viaggio umano e letterario che ancora oggi appassiona.

  • #salviamolamessa

    Domenica senza il prete, la "messa" la dicono laici o diaconi. Il contagio con la scusa della carenza di sacerdoti. Un falso problema e un abuso del diritto canonico: i vescovi confondono impossibilità a celebrare con scomodità o disagio. Le ragioni di un malcostume che nasconde un problema ben più grave: ormai non si crede più alla centralità della messa nella vita. 

  • #salviamolechiese

    Pranzi, mostre e persino spettacoli circensi. Succede di tutto nelle chiese oggi, che hanno perso la loro funzione sacra per essere utilizzate in una prospettiva esclusivamente orizzontale. Le segnalazioni dei lettori e una critica ad un malcostume che nasconde una cattiva teologia.