• IL LIBRO

    Le virtù perdute. E il primo passo per ritrovarle

    Viviamo in mondo che pone (ancora) alle basi del vivere l’esercizio delle virtù oppure è irrimediabilmente vinto dai vizi? Lo psicologo Roberto Marchesini aiuta a rispondere al quesito nel suo ultimo libro Le virtù. Il cammino del cavaliere (Sugarco), esponendo le virtù intellettuali, cardinali e teologali, sia con riferimenti filosofici che con esempi tratti dal mondo attuale. Per esempio: sapete qual è la virtù oggi meno esercitata?

    • MEGLIO TARDI CHE MAI

    New Orleans si scusa per il linciaggio degli italiani del 1891

    Il sindaco di New Orleans il 12 aprile prossimo chiederà ufficialmente scusa alla comunità italo-americana per quel che accadde quasi centotrent’anni fa, il 17 marzo 1891. Quel giorno una folla di migliaia di persone, capeggiate da alcuni dei maggiorenti cittadini, assaltò la prigione e massacrò undici detenuti. Tutti italiani immigrati negli Usa

    • CATTOLICI ILLUSTRI

    Un dizionario degli uomini grandi nella fede e nelle opere

    Bernini, Copernico, Dante, Giotto, Isabella di Castiglia, Michelangelo, Marco Polo, Maria Gaetana Agnesi, Stradivari, Vespucci, san Benedetto da Norcia, Francesco d’Assisi, Riccardo Pampuri e tanti altri: sono solo alcune delle oltre 400 voci del Dizionario elementare dei cattolici illustri, pubblicato dall’Istituto di Apologetica, che riporta in modo semplice brevi biografie di uomini e donne che hanno contribuito allo sviluppo della nostra civiltà.

    • IL LATINO SERVE A TUTTI/LIV

    Tacito, un "raccomandato" onesto con i vinti

    Tacito sposa la figlia di Giulio Agricola nel 78 d.C. e intraprende ben presto il cursus honorum raggiungendo in pochi anni la carica di pretore. Nella monografia lo storico, che ha la tendenza a dare spazio anche alle voces e ai rumores, che presenta anche differenti interpretazioni o analisi di un fatto, offre anche il punto di vista della popolazione schiacciata e vinta dai Romani.

    • IL BELLO DELLA LITURGIA

    Lazzaro e la Luce della vita che vince la morte

    La risurrezione di Lazzaro di Caravaggio. Gesù in piedi sovrasta tutti gli astanti disposti fotograficamente in orizzontale e con il braccio destro steso in avanti, l’indice puntato verso Lazzaro, resuscita l’amico. Morte e Vita, come sulla croce di Cristo qui evocata dalla postura del rigido corpo di Lazzaro che, ancora in bilico tra l’una e l’altra, stira gli arti rispondendo con la mano destra al comando di Gesù.

    • NAPOLI

    Via Ipazia, riscrittura femminista della storia

    Napoli dedica una via a Ipazia, vittima del “Cristianesimo”. L'insostenibile ideologia di riscrivere la storia in chiave femminista. Le solite falsità storiche, nelle quali De Magistris cade per ignoranza. Ad ucciderla furono degli eretici e il vescovo di Alessandria condannò gli assassini. Il prefetto cristiano si serviva dei suoi consigli.

    • IL LATINO SERVE A TUTTI / LIII

    La "Germania" di Tacito e il mito della razza ariana

    Nella sua opera Germania, Tacito presenta l’aspetto fisico e i costumi dei popoli germanici come conseguenza dei luoghi in cui abitano. Questa è «gente senza astuzia né malizia», secondo lo storico latino, che però non cade nell’idealizzazione dei Germani. Tuttavia, Hitler scorgerà in questo scritto una ‘prova’ della superiorità e purezza della razza ariana.

    • IL BELLO DELLA LITURGIA

    Rembrandt, le mani del Padre racchiudono il mistero

    Il Ritorno del figliol prodigo è uno dei dipinti più noti di Rembrandt. Della celebre parabola narrata da Luca nel Vangelo, l’artista, diversamente da quanto fatto negli anni giovanili, scelse il momento finale, quello del “ritorno”. E quindi del perdono. Investiti di luce ci sono, innanzitutto, un figlio inginocchiato davanti a un padre. L’attenzione si concentra poi sulle mani! Che ci dicono che Dio Padre è tutto…

    • GIORNATA DELLA BUSSOLA

    Europa, ritrova la tua identità

    Vi aspettiamo alla giornata della Bussola, dedicata alla Dottrina Sociale della Chiesa, che si terrà sabato 6 aprile 2019, presso il centro culturale Rosetum, via Pisanello, 1 Milano. PROGRAMMA.

    • IL LATINO SERVE A TUTTI / LII

    Qual è il fondamento del rapporto educativo alunno-maestro?

    Dopo aver parlato dei doveri del maestro, Quintiliano indica nell’Institutio oratoria alcune caratteristiche essenziali dell’allievo, ossia in primis la memoria e la capacità d’imitazione. I discepoli devono amare e rispettare i maestri, mostrandosi docili e cercando di imitarne i talenti. La lezione del pedagogo latino, a dispetto delle mode, vale ancora oggi.

    • IL BELLO DELLA LITURGIA

    L'Annunciazione, tutto negli occhi di Maria

    “L’eternità che si fissa in un istante”, così un noto studioso sintetizza l’immagine dell’Annunciata, rientrata a pieno titolo nell’esiguo corpus di opere rimaste e conosciute di Antonello da Messina, dopo essere stata attribuita per lungo tempo a Dürer.

    • LA SCALATA SAUDITA

    La Scala col burqa. Cosa abbiamo rischiato

    Sventata la scalata dei sauditi alla Scala di Milano, cosa abbiamo rischiato? Non solo avremmo ceduto un gioiello del nostro patrimonio artistico a un paese grande violatore dei diritti umani, ma avremmo rischiato la censura dei nuovi comproprietari. Già in Germania accade che i turchi impongano riscritture di libretti dell'opera.