• Rieducazione gender

Hamilton rimprovera il nipote vestito da principessa e poi chiede scusa

Il quattro volte campione del mondo Lewis Hamilton posta un video dove il nipotino è vestito da principessa e lo rimprovera così: “Sono così triste, guardate mio nipote. Perché hai chiesto un abito da principessa per Natale?", dice Hamilton. "Perché mi piacciono", la risposta del bambino. "I maschi non indossano abiti da principessa", ribatte lo zio.

Ovviamente scoppiano le polemiche e il campione sui circuito di F1, ma non campione di coraggio, corre subito ai ripari temendo di perdere la faccia e i contratti con gli sponsor: "Ieri ho preso in giro mio nipote e ho realizzato di aver usato parole inopportune. Non avevo intenzione di offendere nessuno. Adoro il fatto che mio nipote ami esprimersi come crede, come tutti dovremmo fare. Le mie scuse più profonde, perché non si può accettare che qualcuno, non importano le origini, sia emarginato o inquadrato in uno stereotipo. Avrà sempre il mio sostegno chi vive la sua vita esattamente come lo desidera e spero che questo mio scivolone venga dimenticato".

Che dire? Hamilton non hai mai ingranato la retromarcia nelle gare in questo caso invece sì. E’ evidente che gli avversari in pista sono assai meno temibili che gli avversari nella battaglia culturale.

https://video.repubblica.it/sport/non-sei-vestito-da-maschio-hamilton-striglia-il-nipote-polemiche-social-poi-le-scuse/293278/293892?ref=RHPPBT-BS-I0-C4-P4-S1.4-T1