• SCENARI

    L'investitura americana di Salvini ci avvicina al voto

    In caso di ritorno anticipato alle urne in Italia, c’è da scommettere che dalla Casa Bianca arriverebbe un imprimatur all’investitura salviniana per la premiership. L’asse Usa-Italia rinsaldatosi con il viaggio negli Usa di Salvini potrebbe rappresentare un argine contro quella parte di Unione europea che vorrebbe tenerci sotto scacco nel rigore e nell’austerità.

    • LOTTI SI AUTOSOSPENDE

    Scandalo Csm: Pd in trincea, non può fare finta di nulla

    Il Csm va in frantumi, la magistratura tocca il punto più basso della sua credibilità. La posizione di Lotti è davvero imbarazzante e conferma l’asse da sempre molto solido tra ambienti di sinistra e magistratura. La terzietà delle toghe è messa seriamente in discussione. 

    • MULTICULTURALISMO FALLITO

    Migration Paket, la Germania svolta sull’immigrazione

    Il Bundestag ha approvato il cosiddetto Migration Paket. L’iniziativa è stata di Horst Seehofer, ex presidente della CSU, il partito gemello della CDU di Angela Merkel, che già nove anni fa aveva dovuto ammettere il fallimento dell’approccio multiculturale. Il nuovo pacchetto normativo prevede espulsioni e un giro di vite sugli ingressi legali. Il cambio di strategia non è solo politico, ma culturale.

    • L'ANALISI DEL VOTO

    Ballottaggi, più verde che giallo: un'altra spallata

    Questi ballottaggi hanno dato un’altra piccola spallata alla maggioranza gialloverde, che non è presente in alcuna amministrazione locale e che vede costantemente in ascesa uno dei due alleati e altrettanto costantemente in discesa l’altro.

    • CHIESA & POLITICA

    Il problema è teologico: i vescovi non stanno col popolo

    I vescovi fanno politica a senso unico come dimostra l'intervista di Rep a Bassetti (CEI), che ha usato in chiave politica il Papa: solo interventi sui migranti e nessuno sui pride Lgbt sposati dal Pd. Il bipolarismo ora è tra masse ed élite. E la Chiesa ha scelto di stare con le seconde. Sono i frutti della nuova teologia, in cui il cristianesimo si esprime in forme politiche: migranti come pellegrini e un magistero di problemi sociali e non spirituali. 
    -FERRARA ESPUGNATA, PEREGO SCONFITTO di Andrea Zambrano
    -BALLOTTAGGI, UN'ALTRA SPALLATA VERDE di Ruben Razzante

    • IL CASO PALAMARA

    Scandalo Csm, a pezzi la credibilità delle toghe

    Se la magistratura si politicizza e sceglie un procuratore, non valutando titoli o meriti, bensì sulla base delle faide interne alle sue correnti, allora siamo di fronte a una vera e propria sconfessione del suo operato. Il caso Palamara e i grattacapi che arrivano fino al Quirinale. 

    • SALVINI E DI MAIO A UN BIVIO

    Conte suona il gong: governo in panne all'ultimo round

    L’ultimatum era nell’aria: il premier evoca le dimissioni. Salvini e Di Maio ora sono davanti a un bivio. Dovranno valutare se sia più utile prolungare la vita del governo, oppure se valga la pena di far saltare il tavolo e di misurarsi in una nuova competizione elettorale. 

    • EUROPA COSA CI ASPETTA?

    L'ombra di Soros sul nuovo europarlamento

    Il successo dei Verdi in Europa è uno degli auspici indicati nel suo manifesto di febbraio da Soros, che in loro ha sempre nutrito molta speranza. A questo si aggiunge l'escalation dei liberali e la crisi del Ppe in uno scenario di maggioranze variabili deleterio per vita, famiglia, libertà religiosa e di educazione. E anche la ventilata ipotesi di presidenza del socialista Timmermans alla presidenza della Commissione adombra anni bui. 

    • COSA CAMBIA DOPO IL VOTO

    Lega formato nazionale, 5 Stelle "imprigionati" al sud

    I Cinque Stelle hanno resistito solo al sud e nelle isole. Sono dunque diventati ormai un partito meridionale. Il paradosso è che la Lega, che invece era nata per “liberare il nord”, ora si ritrova ad essere un partito nazionale a tutti gli effetti, radicato anche al sud con percentuali a due cifre e in crescita.

    • GUERRA DI POSIZIONE

    Salvini cede ancora e intanto si rafforza per il voto

    Il vicepremier leghista ha digerito le dimissioni del viceministro Rixi, condannato per le spese pazze. Intanto però nella sua guerra di posizione con Di Maio si rafforza ancora di più. In vista di un voto probabile a settembre, dato che lo stesso Mattarella, a differenza di Napolitano, non sembra terrorizzato dall'idea di sciogliere anzitempo la legislatura. 

    • IL NUOVO PARLAMENTO

    Cosa sono i partiti europei. Ecco per chi abbiamo votato

    Perché alcuni commentatori sostengono che la Lega (a livello europeo) ha perso, anche se in Italia è primo partito? Perché si dice che i Popolari sono il primo partito, ma nel corso della legislatura i rapporti di forze potrebbero ribaltarsi? Perché i partiti europei raramente corrispondono a quelli nazionali che abbiamo votato. Ecco una mappa

    • LE ALTRE ELEZIONI

    Amministrative, Pentastellati sconfitti da Nord a Sud

    L’exploit leghista alle europee ha avuto riscontri solo parziali nelle amministrative, dove gli elettori sembrano aver ragionato con criteri puramente territoriali. Un dato, invece, conferma la stessa tendenza delle europee: i pentastellati perdono praticamente ovunque e sono esclusi dai prossimi ballottaggi.