• IL CASO

    "Operazione Sodoma", l'assalto gay alla Chiesa

    L'uscita contemporanea del libro "Sodoma" in 20 paesi e in 8 lingue, prevista per il 21 febbraio, si presenta come una grande operazione mediatica allo scopo di promuovere la legittimazione dell'omosessualità nella Chiesa. Ma potrebbe rivolgersi contro quel papa Francesco che l'autore vuole invece sostenere.
    - ENGLISH VERSION: "OPERATION SODOMA"

    • LA PETIZIONE

    «Fermiamo la rete omosessuale nella Chiesa»

    Misure drastiche e applicazione severa delle norme che vietano l’ordinazione di preti con tendenze omosessuali: sono le richieste della petizione di laici in vista del vertice in Vaticano.
    - IL TESTO - FIRMA

    • ESCLUSIVO

    Viganò, appello a McCarrick: "Si penta, solo così farà bene alla Chiesa ferita dagli abusi"

    L’arcivescovo Carlo Maria Viganò torna a farsi sentire e affida in una lettera un appello all'arcivescovo McCarrick. Una richiesta di conversione e di pentimento pubblico di fronte ai gravi abusi sessuali commessi dal prelato:
    "Il tempo sta per finire, ma lei può ancora confessare e pentirsi dei suoi peccati, crimini e sacrilegi, e farlo pubblicamente. La sua salvezza eterna è a rischio. Un pentimento pubblico da parte sua procurerebbe una misura straordinaria di guarigione ad una Chiesa gravemente ferita.  Offra alla Chiesa questo dono". 

    ENGLISH VERSION

    • OMOERESIA

    Prediche gay a Roma, il cardinale sconfessa Ratzinger

    Nella chiesa di san Fulgenzio a Roma catechesi mensile per la parrocchia curata dal gruppo Nuova Proposta, una visione omosessuale della Scrittura. Il tutto, sostengono, con la benedizione del cardinale De Donatis, vicario generale del Papa per la diocesi di Roma. Una situazione in palese contrasto con quanto prescritto molto chiaramente da una nota del 1986 della Congregazione per la Dottrina della Fede. C'è qualcuno a Roma interessato a intervenire?

    • A PAN DI BUONISMO

    "Omosessuale adotta Down": mai inganno fu così riuscito

    Per sdoganare l’omogenitorialità basta una storia piena di buoni sentimenti come quella di Luca che adotta la bambina down. Gli ingredienti per rendere inattaccabile la scelta ci sono tutti e chi osasse muovere una critica verrebbe incriminato dei seguenti psicoreati: omofobia, discriminazione, mancanza di pietà...Resta il fatto che un minore ha bisogno di un padre e una madre e resta quello che disse la Congregazione per la Dottrina della Fede. 

    • CHIESA

    Omosessualità del clero, uscirne guardando alla storia

    La crisi che vive oggi la Chiesa ha un precedente importante e il cardinale Walter Brandmüller, uno dei quattro a firmare i Dubia, ripercorre quanto già accaduto nell'Italia dell'XI-XII secolo quando furono i laici (movimento della Pataria) a guidare una rivolta che portò alla necessaria riforma, anche con il sostegno di alcuni vescovi. Ecco a quali condizioni, oggi come allora, dalla crisi potrà scaturire un rinnovamento spirituale.

    • LA PASTORALE DI CRISTO

    "Così Gesù mi ha rivelato l'errore della vita omosessuale"

    Dopo le parole del sinodo sulle "pastorali omosessuali" che puntino all'ascolto empatico e sulla necessità di maggiori riflessioni antropologiche sulla sessualità, viene da chiedersi dove sia finito il metodo scelto da Cristo per incontrare l'uomo. A spiegarlo è un giovane cantante di X-Factor che dopo aver ricevuto una rivelazione da Gesù ha abbandonato il peccato omoerotico.

    • IL DOCUMENTO

    Lgbt o no, l'omosessualismo avanza

    • CHIESA

    È il momento dell'orgoglio catto-gay

    Il Forum dei cristiani Lgbt ad Albano Laziale è solo uno degli episodi di questi giorni che promuovono l'agenda gay nella Chiesa, ma è particolarmente significativo per le sue implicazioni. Ci vorrebbe un intervento magisteriale autorevole per chiarire il giudizio sull'omosessualità, ma non c'è segno che questo possa avvenire. Tutt'altro.

    • CASO McCARRICK

    Viganò, il Vaticano batte un colpo. Ma è a salve

    A oltre quaranta giorni dalla lettera denuncia dell'arcivescovo Carlo Maria Viganò, un comunicato della Santa Sede - senza mai nominare l'ex nunzio - annuncia un'inchiesta interna per fare luce sulla vicenda McCarrick. Un comunicato pieno di reticenze e contraddizioni, e soprattutto evita la questione fondamentale: è vero o no che papa Francesco seppe di McCarrick il 23 giugno 2013 dall'allora nunzio Viganò?
    - ROMA È IMPUTATA, NON PUÒ ESSERE GIUDICE, di Timothy Vaverek

    • NUOVO INTERVENTO

    Viganò: «Il Papa non risponde? Chi tace acconsente»

    In un nuovo documento, l'arcivescovo Carlo Maria Viganò riprende le accuse a papa Francesco di avere promosso il cardinale McCarrick malgrado fosse a conoscenza delle accuse a suo carico. E fa poi appello al cardinale Marc Ouellet, prefetto della Congregazione per i vescovi, che ha una grande mole di documenti sul caso, perché esca allo scoperto e dica la verità su quanto è accaduto. E riguardo alle accuse di aver violato il "segreto pontificio" risponde affermando che scopo del segreto «è di proteggere la Chiesa dai suoi nemici, non di coprire e diventare complici in crimini commessi da qualche suo membro».

    • OLTRE IL CASO VIGANO'

    Lobby gay inarrestabile, il dossier che non si vuole aprire

    Quanto pesi la lobby gay in Vaticano lo dimostra la cancellazione della parola psichiatria pronunciata dal Papa in relazione all'omosessualità. Questo episodio porta al cuore del problema del dossier di Viganò: una rete di potere omosessualista inarrestabile a livelli altissimi nella Chiesa. L'ex nunzio ha raccontato un piccolo tassello di un fenomeno vastissimo non circoscrivibile solo a questo pontificato, ma che non si vuole combattere: dai vescovi tedeschi omoeretici allo scandalo del gesuita Martin fino agli sdoganamenti di Avvenire e una serie impressionante di nomine sospette, gesti e decisioni che ora mostrano fin dove è arrivato questo processo.
    -BURKE: "INVEROSIMILE CHE FARREL NON SAPESSE" di Francesco Agnoli 
    -IL DOCUMENTO CHOC DELL'EX NUNZIO di Carlo Maria Viganò