• LETTERA DAL CENTRAFRICA

    Bangui, la vita riparte dal campo rifugiati

    Intorno al Carmel della capitale si è ormai creato un Centrafrica in miniatura, con i rifugiati che tentano di ricostruire una parvenza di normalità, incluso il mercato di verdure e generi alimentari di ogni tipo. E il convento diventa ospedale...  

    • ASIA

    Chi perseguita i cristiani. Ecco l'infame classifica

    Pubblicata la World Watch List di Open Doors, la classifica dei 50 Paesi in cui i cristiani subiscono le maggiori persecuzioni. Al primo posto, come sempre, c'è la Corea comunista. Ma altri Paesi di cui si sente parlare poco.

    • MEDIO ORIENTE

    Libano, una nuova guerra dietro l'angolo

    Mentre la tensione si alza pericolosamente, è iniziato all'Aia il processo ai presunti assassini dell'ex premier libanese Rafiq Hariri. Roger Bou Chahine (Ogmo) ci spiega l'importanza del processo in corso, fra paure di guerra e sete di giustizia.

    • EGITTO

    Referendum, è ancora guerra dei numeri

    Chiuse le urne del referendum egiziano sulla nuova Costituzione (più laica della precedente), si fanno pronostici. Non sull'esito, che è scontato sia positivo, ma sul numero dei votanti. I Fratelli Musulmani, infatti, puntano sul boicottaggio.

    • GUERRA SPORCA

    In Italia inizia la fobia delle armi chimiche siriane

    Nell'opera di smantellamento delle armi chimiche di Assad, l'Italia, contrariamente a Inghilterra e Germania, giocherà un ruolo solo marginale. Ma le giunte locali temono anche solo di essere sfiorate dalle navi con quel carico.

    • INDIA

    Marò, l'unica soluzione è un blitz

    Dopo due anni continua l'indegno balletto processuale per i Marò italiani. Si ricomincia a parlare di pena di morte, mentre per le elezioni di maggio si profila la vittoria dei fondamentalisti indù. E' ora di riportarseli a casa di forza.

    • TUNISIA

    Costituzione laica, nuova strategia degli islamisti

    Il partito islamico Al Nahdha, benché maggioritario, accetta che la Tunisia si doti di una costituzione prevalentemente laica, priva di riferimenti alla legge coranica. Ma non si tratta di una svolta, bensì di paura per gli eventi egiziani.

    • 1928-2014

    L'opera incompiuta di Ariel Sharon

    Ieri è morto il generale e politico israeliano Ariel Sharon. Un personaggio maledetto dalla memoria collettiva. Ma sfugge la visione di lungo periodo di questo stratega, che mirava alla pace pur sapendo di dover lottare ancora per molto.

    • CONTINENTE NERO

    Tutti chiudono le porte in faccia agli immigrati

    L'Oim (Organizzazione Internazionale per le Migrazioni) è preoccupata per la progressiva chiusura delle frontiere. Espulsioni e nuove barriere si notano in Marocco, Arabia Saudita, Israele. Solo la Birmania si preoccupa per il rimpatrio dei birmani.

    • MEDIO ORIENTE

    Il Papa atteso in Giordania, fra i disperati siriani

    Sottovalutato dai media, il regno di Giordania ha accolto 1 milione di profughi siriani. Il Papa andrà a incontrarli, il prossimo 24 maggio, proprio nel luogo del Battesimo di Gesù. Sarà un secondo momento di preghiera per la pace in Siria.

    • OMOFOBIA

    Le Sentinelle in Piedi si preparano a manifestare a...

    Mentre il ddl Scalfarotto (legge contro l'omofobia) procede nel suo iter parlamentare, le Sentinelle in Piedi preparano una tornata di nuove e silenziose manifestazioni in difesa della libertà di espressione. Ecco il loro calendario.

    • CINA

    Zhang Yimou, colpevole di avere 3 figli

    In Cina, in teoria, hanno abolito la politica del figlio unico. Peccato però che Zhang Yimu, notissimo regista, sia stato condannato a pagare una multa da 1 milione di euro per averne messi al mondo tre. Tutti i limiti di una riforma.