• DIPLOMAZIA

    Nessuno vuole le armi chimiche di Assad

    Siria, tutti avevano fretta di levare le armi chimiche dalle mani di Assad. Ma una volta raggiunto l'accordo, chi se le piglia sul proprio territorio? Dopo aver incassato tre no gli americani pensano di distruggerle in mare.

    • COOPERAZIONE E SVILUPPO

    Quel riso negato ai missionari italiani in Africa

    Urge una revisione completa della spesa. Il governo butta centinaia di milioni in aiuti a governi corrotti e instabili, come quello somalo. Mentre nega persino l'invio di aiuti alimentari (riso) alla missione italiana in Burundi.

    • ANNIVERSARIO

    John Kennedy, dopo 50 anni il mito scricchiola

    Il primo presidente cattolico degli Stati Uniti fu ucciso il 22 novembre 1963 per motivi tuttora oscuri. Malgrado la sua popolarità nel mondo resti ineguagliata, si deve dire che essa è più frutto di una politica di immagine ben condotta che non di reale sostanza.

    • MEDIO ORIENTE

    Bombe in Libano, la guerra si allarga

    Il sanguinoso attentato all'ambasciata iraniana a Beirut va inserito nel quadro complesso dei rapporti mediorientali, e soprattutto delle conseguenze della guerra in Siria, che fa sentire sempre più le sue rovinose conseguenze.

    • ATEISMO

    L'Uruguay congelato nel suo anticlericalismo

    Uno Stato dell'America Latina ha bandito completamente la religione dalla vita sociale e persino dai nomi di feste e città: è l'Uruguay. I risultati, dopo quasi due secoli di vita, si vedono e sono pessimi.

    • UNIONE EUROPEA

    "Allarmi son fascisti!" L'ascesa della destra

    Alba Dorata in Grecia, Fronte Nazionale in Francia, Jobbik in Ungheria: sono estremisti e piacciono sempre di più ai loro elettori. Per certi versi sono il prodotto dell'ignoranza economica. Ma c'è un'Unione Europea che fa paura.

    • MILITARI

    Missioni italiane all'estero. E' ora di cambiare

    In occasione del loro rifinanziamento delle missioni all'estero, poniamoci una domanda: i nostri uomini, su quei fronti, servono? La risposta è quasi sempre: no. Servirebbero, piuttosto, più forze per tenere a bada la caotica Libia.

    • CONTINENTE NERO

    Uno sguardo all'Africa che vieta l'emigrazione

    Un'altra imbarcazione di emigranti è affondata nel Mediterraneo lo scorso 15 novembre. Mentre l'Ue si interroga sul da farsi, Niger, Etiopia, Arabia Saudita e Kenya cercano di risolvere il problema degli emigranti. A modo loro.

    • INDIA

    Mario Joseph, l'unico imam convertito al cattolicesimo

    Quando un uomo gli chiese chi fosse Gesù, l'imam Mario Joseph scoprì di non conoscerlo. Quando ne studiò la figura nel Corano si convertì al cristianesimo. Ma dovette quasi passare dal martirio, per mano di suo padre.

    • MULTICULTURALISMO

    "Ce la regoliamo tra noi": la sharia in Germania

    L'inchiesta del giornalista Wagner rivela che le comunità turche, curde e libanesi in Germania non rispondono più alla giustizia tedesca, ma a quella coranica. Le dispute vengono risolte da corti clandestine che sentenziano in base alla sharia.

    • TRIPOLI

    Il caos islamico domina i resti della Libia

    Scontri tribali, separatismi, lotta fra milizie. Il governo Zeidan non controlla più il territorio della Libia post-Gheddafi. Sono gli jihadisti che comandano realmente e stanno imponendo la sharia.

    • FAMIGLIA

    India, non è un Paese per donne

    In India le donne si stanno letteralmente estinguendo. Secondo, subito dietro alla Cina, per il minor numero di femmine in rapporto ai maschi, il subcontinente divora la sua dolce metà del cielo a colpi di violenze.